Critica e Stampa

..

Roberta Filippi

E' nel colore che sta la forza espressiva dei dipinti di Tiziana Giammetta. Ritratti di gente comune che vive la propria quotidianità. Ritratti monocromatici che attraverso singole e diverse tonalità comunicano emozione. Ritratti che nella semplicità del soggetto, nell'essenzialità raffinata del tratto, nello sfumato sentimentalismo che trasmettono nascondono un loro simbolismo intimista. Attraverso il ritratto dal titolo "Icio, il sacro pane" l'artista affronta, ad esempio, il tema della religiosità inconsapevole, nascosta nel gesto quotidiano del mangiare un pezzo di pane. Il colore blu con le diverse tonalità digradanti enfatizza il tema introspettivo, creando una luce intimista e privata che sfiorando alcuni punti della figura genera un legame tra l'Io, la percezione del reale e ciò che nutre il nostro Essere, che in questo caso è la fede raffigurata simbolicamente nel pane. Il tema della leggerezza dell'essere, invece, intesa nella sua accezione più positiva, viene colto da Tiziana Giammetta nell'opera "Matteo, anemos" attraverso l'immagine di un ragazzo che gioca con le bolle di sapone. La bolla è fatta di aria e simboleggia la fragilità dell'anima; la sua effimera consistenza distorce la visione trasfigurando il volto così come la felicità raggiunta trasfigura il nostro Io liberandoci da opprimenti costrizioni. Il colore magenta chiaro con sfumature di rosa-viola, rimanda all'infanzia, a quel periodo di libertà e spensieratezza in cui ognuno di noi esplora la realtà che lo circonda con curiosità e fantasia. Questo quadro vuole essere un invito a cogliere la bellezza delle piccole cose, a ritrovare la libertà di essere. Anche la tenerezza è un tema spesso ricorrente nei dipinti di Tiziana Giammetta. Nel doppio ritratto dal titolo "Il Bacio" è il rapporto padre-figlio a trasmettere tenerezza. I colori sono caldi e terreni, richiamano simbolicamente la natura generatrice di vita; l'abbandono spontaneo e sincero del padre al bacio del bambino infonde amore e un senso di fiducia reciproca. La freddezza delle ombre blu-viola diventa qui solo un contorno, che dà all'immagine maggiore incisività, evidenziando il calore affettivo che colora l'attimo sospeso nel tempo. Giochi di luce e sfumature cromatiche traducono in immagine il viaggio autobiografico dell'artista, svelano il cammino delle sue emozioni, dei suoi sentimenti, del suo Essere.

Roberta Filippi

Orler Arte Accessibile
Giulia Galassi

" Nel momento in cui incontriamo una persona, nell'istante in cui la guardiamo per la prima volta ma anche quando godiamo della presenza di qualcuno che è nella nostra vita da un tempo più lungo, forse ciò che ne percepiamo, in maniera quasi inconsapevole, non sono solo lineamenti, espressioni, parole. L'opera di Tiziana Giammetta sembra suggerirci la sensazione palpabile di poter toccare le vibrazioni di colore che ciascun essere umano emette, perché è il colore di ciascuno, con il suo univoco significato, che sale direttamente dall'anima e permea di sé ciò che gli occhi percepiscono, passando attraverso di essi direttamente nello spirito di chi guarda. Nei ritratti di Tiziana Giammetta i toni del colore vengono a dare consistenza e spessore ad espressioni e visi riprodotti con indubbia fedeltà (basti l'autoritratto) che rimarrebbero, però, indizi di un'impeccabile abilità ritrattistica priva di un'essenza e di un'unicità più profonde, senza questa ricerca a renderli unici ed originali. L'anima dei volti rappresentati è tutta compresa nella scelta di tonalità cromatiche che, nell'armonia reciproca, talvolta anche nella loro reciproca giustapposizione, restituiscono non solo immagini pure, bensì individui, persone, di cui la pittrice ha già percepito e sentito un "oltre". A chi li osserva giunge un senso di intimità e di confidenza razionalmente inspiegabile ma emotivamente reale, perché qualcosa, del loro privato, già ci è stato rivelato attraverso una via di immediatezza che soltanto passa, dallo sguardo. Tiziana Giammetta non ricerca la perfezione grafica formale, la pulizia forzata del segno, non ha timore di mostrare, senza correggerla, l'immediatezza a volte accidentale di una pennellata spontanea e materica per renderla conforme ad un ideale grafico che potrebbe non vibrare più, sfrondato di ogni aspetto idealmente imperfetto. La forza dei soggetti sta tutta qui: nel comunicarci qualcosa di indicibile. L'essenza di una persona. Tiziana Giammetta rende, grazie al colore, l'unicità dell'individuo. Quell'unicità che è fatta dell'immediata sensazione resa dall'armonia dei colori vivi e che in un attimo, come accade in poesia nelle poche espressioni del bravo cantore, rende palpabile e vera una realtà che potremmo non incontrare mai ma in quello stesso istante in cui viene percepita ci diventa nota per la maestria con la quale è stata descritta."

Giulia Galassi

Art Tribune
Anna Soricaro

Tiziana 'Tirtha' Giammetta si avvale di una figurazione maestosa per impressionare senza via d'uscita: grandi formati dai volti giganti monocromi dagli sguardi sognanti. Grandiosità sorprendenti davanti alle quali stare in silenzio diviene l'unica alternativa per godere di quel colore ben disteso e di quei dettagli ben curati. Non si può né si deve dire molto di tale arte poiché la tecnica è ben visibile anche agli occhi inesperti, la maestrìa si palesa in ogni particolare. L'artista opera attraverso una ricerca imponente e maestosa del colore da cui emergono, leggeri e leggiadri, quei volti dagli sguardi solari ed intensi in cui perdersi a guardare e comprendere. La figurazione si schianta negli sguardi giganti di Tiziana Tirtha Giammetta che inchiodano l'osservatore con il giganteggiare dei loro protagonisti. Tiziana Tirtha Giammetta si cimenta in volti grandi dai toni intensi in cui spesso emerge il blu, in un contrasto visivo di grande impatto ed eccezionale grandiosità poichè la magia di quell'arte sta nei contrasti, nelle opposizioni, tra i monocromi del fondo e il tratto che individua i volti: con soli due colori tutto si compie. La cura del dettaglio è mirabile, dagli orecchini femminili alle unghie, ma gli sguardi sono i reali attori di scena, solo loro riescono a dire della magia di una mano creatrice così profondamente arguta ed amante dell'arte, così scintillante come quegli occhi da poter essere annoverata tra grandi artisti contemporanei.

Anna Soricaro

Fondazione De Nittis
Raffaele De Salvatore

Tiziana Giammetta presenta una pittura "filtrata" nel colore, infatti vediamo delle opere che si presentano prevalentemente in tonalità uniche quali il blu e il rosa scuro, senza lasciare spazio ad altri colori seppur trattasi di opere figurative; questo è proprio il punto di focalizzazione della sua arte che è basata su una ricerca "attenta" che porta alla trasformazione della realtà medi­ante il solo uso del colore ad effetto quasi fotografico. L'armonia e la grazia ompositiva sono la caratteristica di una sensibilità operativa di livello significativo, si denota la solitudine della riflessione interiore In gran parte dei lavori, c'è un ideale come impegno per una ricerca artistica basata anche sulla riflessione esistenziale che non ha nulla di evasivo. Le figure umane ispirano sentimenti fondamentali quali l'amore attraverso lo sguardo, notazioni psicologiche, tutta la composizione è sottoposta a un processo di domande e risposte capaci di donare allo spettatore una corretta lettura dell'opera che coinvolge problemi, sentimenti e concetti ben più importanti.

Raffaele De Salvatore

EuroArte
Gabriele Bevilacqua

Originaria di Riva del Garda è Tiziana Tirtha Giammetta. Il suo è un tratto pulito, deciso, la sua monocromia a volte volutamente fredda (quasi un rimando a certa pittura nordica o di strada), mediata però con la sensibilità mediterranea. Il volto maschile ritratto in una delle sue opere (Stefano) è di rara efficacia e sorpresa.

Gabriele Bevilacqua

Valeria Noli

Ho conosciuto Tiziana molti anni fa; mi aveva subito colpito un suo grande quadro, con un volto blu. Il tratto e la scelta di un colore così vibrante infondevano nel ritratto la tipica vitalità che appartiene all'arte quando 'sente' la realtà. Le opere di Tiziana vivono, più che lasciarsi semplicemente guardare, intrecciando con lo spettatore una danza di profondi riflessi reciproci.

Valeria Noli

Alcuni Premi e Riconoscimenti

premio "Artista dell'anno" UIL UNSA Cristoforo Colombo XVI edizione - sezioni Arti Visive

Il 5 ottobre 2013 a La Spezia presso il museo Etnologico Podenzana è stata insignita del premio Artista dell'anno UIL UNSA Cristoforo Colombo XVI edizione - sezioni Arti Visive

premio artista dell'anno 2013
Light Space & Time Online Art Gallery The 2nd Annual All Women Art Exhibition

riconoscimento speciale - JUPITER, Florida - February 1, 2013

Special Recognition 2013

estratto dal catalogo mostra

Special Recognition 2013

Alcune Pubblicazioni

Openarte 2015

link catalogo ufficiale

premio artista dell'anno 2013

 

kroumeki 2013 - catalogo ufficiale

link catalogo ufficiale dell'artista acquistabile online

premio artista dell'anno 2013

 

Articolo de 'Il Trentino' 31/5/2013

Articolo de Il Trentino 31/5/2013<

 

International Contemporary Artists Volume VI - ICA PUBLISHING

link catalogo ufficiale

International Contemporary Artists Volume VI

 

International Contemporary Artists Volume VI - ICA PUBLISHING

Il testo dell'articolo di Raffaele de Salvatore è riportato sopra nello spazio critica

Euroarte 2013